skip to Main Content
Seguici sui Social

Indirizzo

Marina di Cala Galera, 22 Porto Ercole
58018 Monte Argentario (GR) Italia

Vieni a trovarci
Seguici sui Social

Indirizzo

Marina di Cala Galera, 22 Porto Ercole
58018 Monte Argentario (GR) Italia

Vieni a trovarci

AB Yachts 116 "MUSA"

AB Yachts

AB Yachts 116 "MUSA"
3,800,000 EUR
Anno 2009
Cantiere AB Yachts
Naval Design M. Arnaboldi - Guido De Groot
Interior Design Barbara Tognon
Classificazione RINA - Class A
Materiale scafo Kevlar / Vtr / Carbon
LFT 36.20 m
Larghezza 7.50 m
Pescaggio 1.20 m
Dislocamento 124000
Bandiera Italiana
Motori 3 X 2400 Hp MTU
Velocità di crociera 35
Velocità massima 42
Serbatoi combustibile 16000 l
Serbatoi acqua 3200 l
AB Yachts 116 "MUSA"
  • Motori 3 x MTU 2400 hp con idrogetti,
  • Velocità massima 42 nodi
  • Velocità di crociera 34 nodi.
  • 5 cabine
  • Unico proprietario
  • Rina 

Musa non teme confronti in quanto a prestazioni ed efficienza. La motorizzazione fornita da tre motori diesel MTU da 2400 cavalli combinati con la propulsione water jet, la rende capace di navigare a una velocità massima di 42 nodi in assenza di rumore e vibrazioni.

Sopra l’hardtop, il layout open space è completato da un fly di dimensioni generose con zona salotto, ampi prendisole e una postazione di timoneria separata.

blank

AB Yachts è leader in Italia per la progettazione e costruzione di open veloci a motore con idrogetti.

Il modello 36,20 mt, AB Yachts 116′ Musa è stato presentato nel 2009 come uno yacht ad alto contenuto tecnologico, che seduce fin dal primo sguardo per l’eleganza distintiva del suo design.

Arredato in toni coordinati di legno wengè, MUSA presenta spazi che strizzano l’occhio a un interior design molto sofisticato.

Una corretta successione di spazi/funzioni prevede la zona lounging nel salone principale che si estende direttamente alla sala da pranzo e arriva senza soluzione di continuità alla timoneria.

blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank
blank

    Back To Top